ABCSondaggi
Bullismo tra noi
Quanto e' diffuso il fenomeno ? E' figlio di questi tempi o c'e' sempre stato ? Hai subito in passato durante gli studi o subisci ancora fenomeni di bullismo ?
(clicca in uno dei pallini per scegliere)
Si .. Piu' volte …
Si.. Alcune volte
Si.. Sporadicamente ..
No.. ma compagni ed amici si
No.. Fenomeni marginali nel mio contesto..
master Bakeca



Bertrand Russell
Mentre la conoscenza per descrizione è ...
| Guide | Ultime | Le migliori Guide | Articoli e Notizie attuali | Modifica Guide | Proponi un articolo
Cerca Guide:
Indice

Mentre la conoscenza per descrizione è costituita dalla conoscenza della verità; in tal caso, ciò che noi conosciamo è per l’appunto una descrizione e conosciamo inoltre che c’è un solo oggetto al quale la descrizione si applica. Sia gli oggetti fisici, sia gli spiriti delle altre persone non sono conosciuti direttamente ma soltanto mediante la conoscenza per descrizione. 

Per Russell la conoscenza per descrizione rappresenta una dimensione fondamentale dell’esperienza cognitiva. E’ significativo però che, a suo avviso, essa debba essere riconducibile alla conoscenza diretta: «ogni proposizione che noi possiamo capire deve essere composta interamente di costituenti dei quali abbiamo conoscenza immediata».
Questa tesi potrebbe essere interpretata come un tendenziale primato della conoscenza diretta, d’altronde egli “non ha mai dubitato che il punto di partenza della conoscenza sia l’esperienza individuale”.
  3.3  Il paradosso e le sue conseguenze: fu tutta colpa di un barbiere?
 
Che i filosofi in generale non abbiano un buon rapporto con la propria barba è risaputo. Tutte le immagini che li ritraggono nelle antologie (in particolar modo i filosofi greci), ce li raffigurano con una barba lunga quasi quanto quella, che alcuni zelanti insegnanti ci hanno fatto venire con le loro lezioni di filosofia.
Anche un certo Guglielmo da Ockham proponeva di tornare all’uso del rasoio, ma i filosofi puntualmente non gli hanno dato ascolto e così oggi noi tutti, con una barba rigorosamente virtuale, mortalmente annoiati, ci siamo già dimenticati che lo scherzo più famoso fatto ad un barbiere lo fece proprio Russell. Non so, se sia il caso di dire, che "gliel’ha fatta in barba", oppure "lo ha servito di barba e capelli".
Per comprendere il paradosso matematico utilizzeremo un esempio esplicativo di facile comprensione. In un villaggio immaginario, un giovane barbiere si appresta ad aprire il suo nuovo salone (l’unico nel villaggio).
La giovane età e la fretta per l’apertura del negozio gli giocano un brutto scherzo però... Sull’insegna esterna fa scrivere: << BARBIERE: IO RADO TUTTI COLORO CHE NON SI RADONO DA SE’>>.
La mattinata però è lunga a passare e, non arrivando clienti, decide di curare il suo aspetto facendosi la barba ma, mente sta per radersi, ecco che passa, guarda caso, B. Russell e gli fa osservare divertito che può e non può radersi.

Giustamente il barbiere riflette: - Mi sto facendo la barba, cioè RADO CHI SI FA LA BARBA DA SE’! Ma, allora, la mia insegna è sbagliata! Una contraddizione (antinomia o paradosso) irrisolvibile, da far venire il mal di testa al poveretto. Chi raderà il barbiere? Non sono giunte notizie se il barbiere abbia cambiato insegna, mestiere o si sia lasciato crescere la barba come gli antichi filosofi, ma ciò che è noto, ed importa veramente, è che questo apparente e innocuo gioco di parole portò nel 1902 molte notti insonni al matematico tedesco Gottlob Friedrich Frege (1848-1925), a Bertrand Russell e a molti altri studiosi che stavano costruendo, o meglio ristrutturando, tutta la teoria della matematica.
 
Permalink: http://ABCtribe.com/Wiki/guides/_gui_450_45

Vota per andare alla pagina successiva
Condividi su: Clicca per segnalare questa pagina ai tuoi amici Segnala ad amici Facebook Condividi su Twitter Condividi via email
dai un voto positivo a questa pagina dai un voto negativo a questa pagina
Segnala Contenuto
Inappropriato.
 

indietro avanti

Corsi, Convegni, Master, Seminari, Corsi di Alta Formazione.
Scoprili tutti su Bakeca.it
Commenta o rispondi ai commenti

Guest42847
02/10/2012 - La filosofia dell'atomismo logico

rossinica
26/08/2010 - Molto interessante

  ...e tu che ne pensi ?  
Pseudonimo:
e-mail: (Opzionale)
(il vostro IP verra' salvato da ABCtribe.com per evitare abusi)

eBook suggeriti
Tutti gli eBook » Altri eBook suggeriti »

  le Guide correlate
Anselmo D'Aosta (Filosofia)
Gli esami scritti (Come sopravvivere..)
Euclide (Filosofia)

  gli Articoli correlati
Risolto Poincaré? (Global) Maurizio T.
Città pulite grazie a Eolo (TecnoLogica) Giovanni T.
La crisi delle Scienze (Corsi e master) Luigi M.

Ultime guide sullo stesso argomento: Filosofia
Mazzini Giuseppe Mazzini: tra politica e filosofia. La vita, il pensiero e le opere di Mazzini
Chomsky Chomsky e il linguaggio. La vita, il pensiero e le opere di Noam Chomsky
Horkheimer La scuola di Francoforte, la vita, il pensiero e le opere di Max Horkheimer
Saint-Simon La vita, il pensiero e le opere di Saint-Simon
Fromm La vita, il pensiero e le opere di Fromm
Levi-Strauss La vita, il pensiero e le opere di Levi-Strauss
Adorno La vita, il pensiero e le opere di Theodor Wiesengrund Adorno, con brani antologici, aforismi e confronti con altri filosofi
C. G. Jung La vita, il pensiero filosofico e le opere di Jung
Burke La vita, il pensiero e le opere di Edmund Burke
Adam Smith La vita, il pensiero filosofico e le opere di Adam Smith
Elenco cronologico completo »

Segnala questa guida



ABCtribe
    Answers™
Fai una domanda su
Fai una domanda su Università
Feedback Form